Articoli

Referendum 2022 - Voto domiciliare per elettori affetti da infermità

Referendum 2022 - Voto domiciliare per elettori affetti da infermità

Referendum 2022 - Voto domiciliare per elettori affetti da infermità

Voto domiciliare

Sono ammessi al voto domiciliare gli elettori affetti da gravi infermità tali l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano sia impossibile

 

Modalità 

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di trasporto ai seggi per persone non deambulanti, forniti gratuitamente dal Comune e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, possono chiedere di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano, con apposita domanda da far pervenire al Sindaco del comune nelle cui liste elettorali si è iscritti.

Il voto viene raccolto, durante le ore in cui è aperta la votazione, dal presidente del seggio elettorale incaricato, da uno degli scrutatori del seggio, designato con sorteggio e dal segretario. Possono partecipare anche i rappresentanti di lista che ne facciano richiesta. Il presidente deve assicurare la libertà e la segretezza del voto.

Il voto a domicilio è ammesso in occasione delle elezioni della Camera dei deputati, del Senato della repubblica, dei membri del Parlamento europeo e dei referendum nazionali. Per le elezioni regionali e comunali, le norme sul voto a domicilio si applicano soltanto nel caso in cui l'avente diritto al voto domiciliare dimori nell'ambito del territorio, rispettivamente, della regione o del comune per cui è elettore.

 

A chi si rivolge

Elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano. 

Elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio del trasporto pubblico che il comune organizza per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale.

 

Accedere al servizio

La richiesta di votazione a domicilio deve pervenire tra il 40° e il 20° giorno antecedente la data della votazione, ovvero fra martedì 3 maggio e lunedì 23 maggio, con allegata idonea certificazione medica, rilasciata dal funzionario medico designato dall'azienda sanitaria locale, nonché copia della tessera elettorale e del documento d'identità.

L'elettore impossibilitato a recarsi al seggio per questi gravi motivi, nell'imminenza di qualsiasi consultazione elettorale, deve richiedere la certificazione sanitaria che attesti la grave infermità (dipendenza da elettromedicali o intrasportabilità).

L’istanza può essere presentata:

  • via e-mail  o posta elettronica certificata ai seguenti indirizzi: servizidemografici@comune.sennori.ss.it - protocollo.sennori@pec.comunas.it
  • per posta, tramite raccomandata con avviso di ricevimento, entro il termine sopra indicato (farà fede il timbro postale dell'ufficio accettante)
  • consegna diretta presso l'ufficio elettorale o il protocollo del comune

 Per informazioni:

Telefono: 0793049234 - 243

Condividi: